come-preparere-caffè-chemex
metodi di preparazione

Come preparare un caffè con la Chemex

La caffettiera Chemex è stata inventata nel 1941 dall’eccentrico chimico Peter Schlumbohm, un tedesco immigrato nel 1936 a New York. Schlumbohm ha ideato più di 300 invenzioni brevettate nel corso della propria carriera, ma l’elegante Chemex a forma di clessidra si distingue come la più duratura.

La caffettiera Chemex ha un design semplice e senza tempo che le ha permesso di diventare un oggetto di culto, un esemplare è esposto perfino al museo Moma di New York. La Chemex è realizzata in borosilicato, un vetro di alta qualità resistente al calore, il collo in legno ed il laccio in pelle contribuiscono a darle un aspetto sofisticato e ricercato. Esistono Chemex di diverse dimensioni, la più utilizzata per preparare il caffè è probabilmente quella da 6 tazze ma sul mercato sono disponibili anche versioni da 3, 8 o 10 tazze.

La Chemex si distingue dagli altri metodi a filtro poiché produce una tazza pulita che evidenzia la dolcezza del caffè che stiamo preparando. Questo avviene grazie allo spesso filtro (20% – 30% più pesante rispetto al V60) che trattiene i sedimenti.

Il tempo di apprendimento per preparare un caffè con la Chemex è più lungo rispetto ad altri metodi a filtro. All’inizio potrebbe essere necessario fare un po’ di pratica, ma una volta che avrete capito, preparare il caffè con la Chemex diventerà semplice e divertente. Seguite le indicazioni in questo articolo per preparare un caffè con la Chemex in pochissimo tempo.

Attrezzatura necessaria:

  • Chemex
  • filtri di carta
  • macinino
  • bollitore con becco a collo d’oca
  • timer
  • bilancia
  • caffè
  • tazza

Procedimento per preparare un caffè con la Chemex

  • Preparate il filtro e ponetelo nella Chemex
  • Riempite il bollitore e portate l’acqua a circa 90° / 96°
  • Risciacquate il filtro con abbondante acqua calda per rimuovere i sentori di cartaceo dal filtro stesso e per riscaldare la Chemex. Una volta eseguito questo passaggio gettare via l’acqua.
  • Posizionate la Chemex sulla bilancia ed azzerate la tara.
  • Macinate il caffè. Ricordatevi di macinare il caffè pochi istanti prima di preparare la Chemex, in quanto gli aromi tendono a volatilizzarsi già 30 secondi dopo la macinatura. La granulometria del macinato deve essere medio-grossolana. Una macinatura troppo fine potrebbe bloccare l’estrazione del vostro caffè.
  • Versate il quantitativo di caffè macinato nel filtro secondo la vostra preferenza e tarate la bilancia a zero. Noi useremo un rapporto caffè / acqua di 1 grammo per 14 ml.
  • Fate partire il timer ed iniziate a versate l’acqua molto lentamente in senso orario in modo da saturare tutto il caffè. Per la prima infusione dovete versare un quantitativo di acqua doppio rispetto alla polvere di caffè. Questa fase è anche chiamata bloom e permette al caffè di rilasciare i gas in esso contenuti, sopratutto se è un caffè fresco di tostatura.
  • Aspettate 30 secondi e ricominciate a versare l’acqua lentamente ed in senso orario. Fate in moto di non toccare i bordi del filtro e che la polvere di caffè sia sempre coperta di acqua finché non raggiungete il peso desiderato. Questo processo deve durare all’incirca 2 / 3 minuti.
  • Non appena affiora la polvere di caffè dal filtro, rimuovetelo e gettatelo via. Il timer dovrebbe segnare dai 3.30 ai 4.30 minuti. Se il tempo di estrazione è stato maggiore provate a versare l’acqua più velocemente oppure a macinare il caffè in maniera più grossolana. Se ci avete messo meno tempo provate a versare l’acqua più lentamente oppure a macinare il caffè più finemente.
  • Servite il caffè estratto in una tazza direttamente dal Chemex stesso.
  • Potete pulire la Chemex con l’eventuale acqua calda rimasta nel bollitore.
  • preparare-caffè-chemex-caffè-chicchi
  • come-preparare-chemex-caffè-macinato
  • preparare-caffè-chemex-gooseneck-kettle-1
  • come-preparare-chemex-tazza-1

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.